rss facebook twitter linkedin youtube followgram emergency

L’amore (non è una storia vera [parte quarta])

Pubblicato il alle 1:46 da Alessandra in Non è una storia (vera)

-E’ solo amore.

Solo amore quello che mi lega a te. Quello che ti lega a me.

Sarebbe più comodo, più conveniente, più semplice, immensamente più semplice, se ad unirci fosse qualcosa di diverso.

Qualcos’altro.

Nulla mi lega a te, che non sia tu.

Chi sei, cosa pensi, come pensi, come vivi, come guardi, come ami… come mi ami.

Come io ti…

E’ solo amore.

Tanto forte quanto doloroso.

Tanto falso quanto vero.

Tanto puro quanto nascosto.-

 

Lo scrisse su un biglietto bianco,

con inchiostro nero.

Lo scrisse pensando che servisse a non dimenticarlo. Pur sapendo che non l’avrebbe mai dimenticato.

Lo scrisse perchè penso che fosse l’unico modo per riuscire finalmente a dire…

quello che davvero provava.

Era spaventata, impaurita, felice, emozionata.

L’aveva imparato così l’amore:

farcito di controsensi,

“come ogni cosa bella della vita” pensava

E lo sentiva dentro così forte

così presente

così suo

che immaginarne la fine

la costringeva sempre a un simile dolore

come a doversi, per forza, immaginare senza un braccio.

 

Poi piegò quel foglio e lo rimise in tasca.

Sapeva quello che sentiva, sapeva quello che provava.

E sapeva che atto vile sarebbe stato affidare a un foglio le sue parole.

Come sempre faceva.

Questa volta meritava di più. Desiderava di più. E non per se stessa.

 

Quando si trovò davanti i suoi occhi pensò a tutto quello che avrebbe voluto dire,

a quello che aveva scritto,

non riuscì a spiegarsi,

non riuscì a dire tutto.

Riuscì soltanto, maldestra e impacciata,

a rifugiarsi dietro a quelle due parole

che non aveva avuto il coraggio di scrivere.

Leave a Reply